Loading ...
Sorry, an error occurred while loading the content.

SALE E LUCE DELLA VITA

Expand Messages
  • f. Carlo
    SALE E LUCE DELLA VITA Voi siete il sale, voi siete la luce . Il sale e la luce non tolgono, ma aggiungono qualità alla vita. ... In quel tempo, Gesù disse
    Message 1 of 1 , Feb 3 5:28 AM
    • 0 Attachment
      SALE E LUCE DELLA VITA
      "Voi siete il sale, voi siete la luce".
      Il sale e la luce non tolgono, ma aggiungono qualità alla vita.

      ----------------------------------------

      In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: "Voi siete il sale della
      terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà
      salato? A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato
      dalla gente.
      Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che
      sta sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il
      moggio, ma sul candeliere, e così fa luce a tutti quelli che sono
      nella casa.
      Così risplenda la vostra luce davanti alla gente, perché veda le
      vostre opere buone e renda gloria al Padre vostro che è nei cieli".

      (Mt 5,13-16)

      ----------------------------------------

      "Voi siete il sale della terra, voi siete la luce del mondo".
      Se ascoltate e accolte senza contorcimenti spiritualistici, sarebbero
      bastate queste parole per evitare la deriva verso un cristianesimo del
      non fare, del non dire, del non andare, del non toccare, del non… che
      ha fatto e fa dire a tanta gente, soprattutto giovane: "Se divento
      cristiano, ho finito di vivere. Non posso fare più niente, devo
      soltanto e sempre rinunciare. Ma questa che vita è?". Coloro che
      trovassero questa analisi esagerata, o addirittura falsa, pensino a
      come ci confessiamo. "Non ho pregato, non sono andato a messa, non ho
      dato l'elemosina agli extracomunitari…".
      "E cosa hai fatto?".
      "Ho detto le parolacce, ho avuto pensieri cattivi, ho perso la pazienza…".
      "Sì, ma cosa hai fatto di luce e di sale?".
      "Di luce e di sale? Ma cosa posso fare? Padre, io ho la famiglia, il
      lavoro…".
      "Certo che hai la famiglia, il lavoro, gli amici, le relazioni
      sociali. Meno male! Ma lì, nella famiglia, nel lavoro, nelle relazioni
      sociali sei stato sale e luce?".
      "Be', mi è sfuggita qualche parolaccia, qualche imprecazione, qualche
      volta ho perso la pazienza, qualche sguardo un po' così, e qualche
      volta ho saltato anche la messa…".
      Ecco il cristianesimo dei no che – senza perdere troppo tempo a
      cercare come mai sia potuto finire così – è necessario assolutamente
      superare.
      Perché Gesù è chiaro e perentorio: "Voi siete il sale, voi siete la luce"
      Il sale e la luce non tolgono, dànno, aggiungono, aumentano la qualità.
      Eppure queste parole di Gesù ce le siamo ripetute tante volte, ce ne
      siamo riempita la bocca… Poi, però, le abbiamo fatte evaporare
      nell'astrazione, nello spiritualismo, nel devozionalismo, senza
      portare il sale e la luce nella vita concreta, là dove servono.
      Oggi la Chiesa ci invita a celebrare la Giornata della Vita.
      E' l'occasione buona per rendere vere le parole di Gesù.
      Celebriamo la vita se dentro la vita, quella concreta, l'unica che
      abbiamo, siamo sale e luce, cioè portiamo la qualità di vita più alta
      che scaturisce dalla parola di Gesù. Abbiamo ancora negli orecchi le
      Beatitudini. Quello è il sale e la luce da portare dentro la vita di
      ogni giorno.
      Ce lo ricorda la liturgia di oggi con Isaia: "Spezza il tuo pane con
      l'affamato, introduci in casa i miseri, i senza tetto, vesti chi è
      nudo, senza distogliere gli occhi dalla tua gente. Allora la tua luce
      sorgerà come l'aurora. Se toglierai di mezzo a te l'oppressione, il
      puntare il dito, il parlare empio, se offrirai il pane all'affamato,
      se sazierai chi è digiuno, allora brillerà fra le tenebre la tua luce".
      Giornata della Vita…
      Certo, possiamo cavarcela puntando il dito contro coloro che la
      offendono, considerano gli embrioni delle semplici muffe e gli anziani
      dei ferrivecchi…
      Ma non è questo che ci chiede Gesù.

      TONINO LASCONI
      http://www.paoline.it/content/article.asp?intIdArea=6&intIdCategory=33&intIdArticle=687&
      toninolasconi@...

      ----------------------------------------

      O Dio, che nella follia della croce manifesti quanto è distante la tua
      sapienza dalla logica del mondo, donaci il vero spirito del Vangelo,
      perché ardenti nella fede e instancabili nella carità diventiamo luce
      e sale della terra.

      ----------------------------------------

      Letture:
      Is 58,7-10 - La tua luce sorgerà come l'aurora
      Salmo 111 - Il giusto risplende come luce
      1Cor 2,1-5 - Vi ho annunziato la testimonianza di Gesù Cristo crocifisso
      Mt 5,13-16 - Voi siete la luce del mondo
    Your message has been successfully submitted and would be delivered to recipients shortly.