Loading ...
Sorry, an error occurred while loading the content.
 

Re: [BVZM] Maxi Martin Mystère - "I l Ritorno dell'Etrusco" (no spoiler)

Expand Messages
  • fabio milito_pagliara
    confermo, queste sono le storie di Martin che vorrei leggere e che mi fanno stringere i denti quando leggo qualche orrore come Operazione Luna poi per
    Message 1 of 16 , Apr 1, 2008
      confermo, queste sono le storie di Martin che vorrei leggere e che mi
      fanno stringere i denti quando leggo qualche orrore come Operazione
      Luna

      poi per disingessare Martin prendo spunto dal dizionario etrusco
      latino che potrebbe diventare una piccola sottotrama con Martin e
      Orloff che lo presentano al mondo ecc

      sono queste le piccole cose che vorrei vedere

      On Mon, Mar 31, 2008 at 7:52 PM, oduarpa2000 <blustrip@...> wrote:
      >
      >
      >
      >
      > Ciao a tutti,ogni tanto mi rifaccio vivo,non ho ancora letto gli altri
      > post di questo mese,in ogni caso ci tenevo a far sapere che il nuovo
      > Maxi mi è piaciuto moltissimo,sia per i disegni(non so se sono tra i
      > pochi,ma ho sempre apprezzato Ongaro,soprattutto nell'ottimo Bis "Il
      > Segreto Della Mummia")sia per la storia molto ben scritta e che
      > risponde perfettamente a tutto quello che mi piace leggere in MM:
      > continuity rigorosa, caratterizzazione dei personaggi, dialoghi
      > efficaci, struttura interna del racconto ben costruita, dissertazioni
      > storico-culturali e anche una certa dose di azione che non sempre
      > viene resa in modo avvincente come in questo caso e la mole di
      > avvenimenti e descrizioni non appesantisce affatto la narrazione che
      > si mantiene a buoni livelli finale compreso.
      > Unico neo il numero di pagine che avrei visto meglio in un Gigante(e
      > cavolo se questa storia non ne era degna!).
      > ciao
      > Mario
      >
      >



      --
      saluti, Fabio Milito Pagliara
      fmplibri.blogspot.com
    • aldous.altrove
      ... [...] ... dissertazioni ... che ... grandissimo albo con tanti (annunciati) legami alla continuity per cui applausi a Manlio ed a zio Alf . Devo però
      Message 2 of 16 , Apr 2, 2008
        --- In bvzm@yahoogroups.com, "oduarpa2000" <blustrip@...> wrote:
        [...]
        > continuity rigorosa, caratterizzazione dei personaggi, dialoghi
        > efficaci, struttura interna del racconto ben costruita,
        dissertazioni
        > storico-culturali e anche una certa dose di azione che non sempre
        > viene resa in modo avvincente come in questo caso e la mole di
        > avvenimenti e descrizioni non appesantisce affatto la narrazione
        che
        > si mantiene a buoni livelli finale compreso.

        grandissimo albo con tanti (annunciati) legami alla continuity per
        cui applausi a Manlio ed a zio Alf .
        Devo però riportare lo stucchevole senso di approssimativa datazione
        circa le incongruenze sull'operazione a Sergej fatta da Black Jack.
        Si poteva "studiare" meglio la tempistica delle storie passate. Però
        forse con la teoria dell'amnesia e qualche dietro le quinte... Manlio
        Mattaliano potrebbe ricucire lo strappo per noi insaziabili
        esegeti... che so, Sergej potrebbe aver avuto due successive
        operazioni dallo stesso Black Jack o qualcos'altro tra il 1988 e il
        1994.
        In riferimento a "Decameron" invece devo dire che sono rimasto un po'
        a Bocca asciutta, anzi a Boccaccio vuoto. :-D Vediamo infatti il
        grande scrittore trecentesco spiccare il volo di nuovo con la sua
        misteriosa cintura, ma nulla ci è stato dato di sapere a riguardo.
        Inoltre si parla (anche se l'etimo è lo stesso) di teletrasporto e
        non di "teleportazione" come negli albi precedenti cui si è fatto
        abbondante riferimento.
        Lo stesso Tuchulcha si teletrasporta a pag.123 e noi capiamo che è
        semplicemente scienza atlantidea. Bè IMO si poteva portare qualche
        argomento a supporto.
        -
        Un'altra cosa che non ci è stata rivelata è il nome dello scrittore
        romano (o "tardo-etrusco"?) del V secolo dopo Cristo che ha scritto
        la famosa grammatica ora in mano (ancora) ad Orloff. Ma questo
        potrebbe essere uno spunto per una nuova performance di Manlio?
        -
        Infine una nota storica. Pag.11 quarta vignetta. Io ho imparato a
        scuola (con i sette Re di Roma) che nel VI secolo a.C. i Romani erano
        dominati dagli Etruschi. Come potevano i primi costituire
        una "minaccia" per i secondi? :-O
      • gigicama
        Scusate ragazzi, ma bisogna tenere per buon l indicazione NO SPOILER dell oggetto della mail oppure nei vostri post c e qualche spoilerata?
        Message 3 of 16 , Apr 2, 2008
          Scusate ragazzi, ma bisogna tenere per buon
          l'indicazione "NO SPOILER" dell'oggetto della mail
          oppure nei vostri post c'e' qualche spoilerata?



          ___________________________________
          Scopri il Blog di Yahoo! Mail: trucchi, novità, consigli... e la tua opinione!
          http://www.ymailblogit.com/blog/
        • mattamanlius
          ... Preciso che tutta la vicenda riguardante Orloff è farina del sacco di Castelli; Io avevo indicato solo il suo coinvolgimento, perchè mi aveva detto che
          Message 4 of 16 , Apr 2, 2008
            --- In bvzm@yahoogroups.com, "aldous.altrove" <mystere.martin@...> wrote:
            >
            > Devo però riportare lo stucchevole senso di approssimativa datazione
            > circa le incongruenze sull'operazione a Sergej fatta da Black Jack.[...]
            >
            Preciso che tutta la vicenda riguardante Orloff è farina del sacco di Castelli;
            Io avevo indicato solo il suo coinvolgimento, perchè mi aveva detto che al resto ci avrebbe
            pensato lui...e così ha fatto ;-). Diavolo d'un Alfredo!
            Magari nei prossimi albi con Orloff scopriremo che questi problemi di datazione sono già
            stati affrontati...

            > In riferimento a "Decameron" invece devo dire che sono rimasto un po'
            > a Bocca asciutta, anzi a Boccaccio vuoto. :-D Vediamo infatti il
            > grande scrittore trecentesco spiccare il volo di nuovo con la sua
            > misteriosa cintura, ma nulla ci è stato dato di sapere a riguardo.

            Per quanto mi riguarda, questo dettaglio farà parte di un breve dietro le quinte che spero
            di postare appena avrò un attimo di tempo per scriverlo.
            > -
            > Un'altra cosa che non ci è stata rivelata è il nome dello scrittore
            > romano (o "tardo-etrusco"?) del V secolo dopo Cristo che ha scritto
            > la famosa grammatica ora in mano (ancora) ad Orloff.

            Lo scrittore è "ovviamente" Tarchies reincarnato. Ma l'episodio è inventato.
            La storia non ci ha dato nessun dato sul fatto che nel quinto secolo dC qualcuno abbia
            scritto una grammatica etrusca. Anche i Tirrenica, l'opera perduta del I sec dC citata
            nell'albo, è opera di un autore anonimo. E anche questa, nella mia ricostruzione, era opera
            di una incarnazione di Tarchies. Quindi Tarchies, nelle sue incarnazioni, forse preferiva
            rimanere un "anonimo scrittore del tempo".
            > -
            > Infine una nota storica. Pag.11 quarta vignetta. Io ho imparato a
            > scuola (con i sette Re di Roma) che nel VI secolo a.C. i Romani erano
            > dominati dagli Etruschi. Come potevano i primi costituire
            > una "minaccia" per i secondi? :-O
            >
            Mmm...effettivamente la supremazia degli Etruschi su Roma termina con la cacciata dei
            Tarquini da parte dei secondi, nel V sec aC. Azzz....;-)
          • gigicama
            ... SOno diametralmente in disaccordo. A me come era piaciuta moltissimo la storia della luna, ceh invece pare essere disprezzata dai piu , cosi ha lasciato
            Message 5 of 16 , Apr 5, 2008
              --- oduarpa2000 <blustrip@...> ha scritto:

              > Ciao a tutti,ogni tanto mi rifaccio vivo,non ho
              > ancora letto gli altri
              > post di questo mese,in ogni caso ci tenevo a far
              > sapere che il nuovo
              > Maxi mi è piaciuto moltissimo,sia per i disegni(non
              > so se sono tra i
              > pochi,ma ho sempre apprezzato Ongaro,soprattutto
              > nell'ottimo Bis "Il
              > Segreto Della Mummia")sia per la storia molto ben
              > scritta e che
              > risponde perfettamente a tutto quello che mi piace
              > leggere in MM:
              > continuity rigorosa, caratterizzazione dei
              > personaggi, dialoghi
              > efficaci, struttura interna del racconto ben
              > costruita, dissertazioni
              > storico-culturali e anche una certa dose di azione
              > che non sempre
              > viene resa in modo avvincente come in questo caso e
              > la mole di
              > avvenimenti e descrizioni non appesantisce affatto
              > la narrazione che
              > si mantiene a buoni livelli finale compreso.

              SOno diametralmente in disaccordo.
              A me come era piaciuta moltissimo la storia della
              luna, ceh invece pare essere disprezzata dai piu' ,
              cosi' ha lasciato freddino questa. Si vede proprio che
              non sono un lettore di MM della prima ora (quando e'
              uscito il primo numero dovevo essere alle medie).
              Da quel poco che ho potuto leggere delle vecchie
              storie, questa del Maxi ricalca proprio quelle del
              primo decennio di MM. Preferisco le piu' recenti. Per
              piacere, BVZA, nello scrivere le storie tieni conto
              anche cei gusti di quelli come me! Va' avanti cosi'
              che vai bene.





              Inviato da Yahoo! Mail.
              La casella di posta intelligente.
              http://it.docs.yahoo.com/mail/overview/index.html
            • Marianna Fanti
              ... Caro Gigicama, non dipende dall essere lettori della prima ora o meno. Io lo sono, ma ho comunque apprezzato poco l albo. Per mancanza di tempo, copio e
              Message 6 of 16 , Apr 7, 2008
                --- In bvzm@yahoogroups.com, gigicama <gigicama@...> wrote:
                >
                > SOno diametralmente in disaccordo.
                > A me come era piaciuta moltissimo la storia della
                > luna, ceh invece pare essere disprezzata dai piu' ,
                > cosi' ha lasciato freddino questa. Si vede proprio che
                > non sono un lettore di MM della prima ora (quando e'
                > uscito il primo numero dovevo essere alle medie).
                > Da quel poco che ho potuto leggere delle vecchie
                > storie, questa del Maxi ricalca proprio quelle del
                > primo decennio di MM. Preferisco le piu' recenti.


                Caro Gigicama,

                non dipende dall'essere lettori della prima ora o meno. Io lo sono, ma
                ho comunque apprezzato poco l'albo.

                Per mancanza di tempo, copio e incollo quello che ho scritto nel form
                per votare gli albi di marzo su ayaaaak:

                > MAXI MARTIN MYSTERE #4 Il ritorno dell'etrusco **1/2
                Due e mezzo per il soggetto e per gli approfondimenti a fine albo.
                Tutto quello che manca, e' grazie alla sceneggiatura ed ai disegni,
                anche se ho apprezzato piu' gli ultimi della prima. Di bello c'e' il
                soggetto senz'altro, molto interessante e che riprende trame e temi
                che i "vecchi" come me hanno amato. Non dico la mia gioia quando ho
                riascoltato gli antichi meccanismi che ricominciavano a girare! AHHHH
                soddisfazione! Tutto pero' e' sciupato da una sceneggiatura che in
                molti punti e' farraginosa e che sembra allungata. A differenza di
                altri che si sono espressi sulla lista del BVZM, penso che l'albo
                necessitasse piu' di tagli oculati che non di ulteriori allungamenti.
                Molto macchinose anche alcune combinazioni/coincidenze. Le parti
                "verbose" solo alcune volte sono di quella "bella verbosita'" che
                piace ai mysteriani: le altre sono solo un po' noiose. In alcune scene
                (credo nelle bancarelle) Orloff ha due mani.
                Non so se qualcuno l'ha notato o no, ma avete visto che frasi
                interessanti dice l'etrusco risvegliato? :-D


                ciaooo!
                mari
              • Polfish
                Neanch io sono una lettrice della prima ora...e a me è piaciuto Il ritorno dell Etrusco mentre Operazione luna invece non mi è piaciuto. Certo, cerca
                Message 7 of 16 , Apr 7, 2008
                  Neanch'io sono una lettrice della prima ora...e a me è piaciuto "Il
                  ritorno dell'Etrusco" mentre "Operazione luna" invece non mi è
                  piaciuto. Certo, cerca cerca si può trovare qualcosa da ridire su
                  qualsiasi albo.

                  In quanto alle frasi dette dal Etrusco (atlantideo) risvegliato, beh!
                  immaginatevi di trovarvi in una situazione analoga con il cervello forse
                  fatto a polpette dopo anni di radiazioni o quello che è e vediamo che
                  frasi escono fuori.... :-) Anni fa ho letto un libro in cui una coppia
                  veniva risvegliata dagli scienziati odierni dopo migliaia di anni di
                  ibernazione sotto i ghiacci dell'Antartide, in quel caso la donna viene
                  risvegliata prima e le frasi che dice sono simili a quelle dell'etrusco.

                  In quanto alle braccia di Orloff andrò a controllare ma mi sa che ne
                  aveva due di cui un braccio con l'uncino....

                  Polfish
                  www.romabimbi.it
                • Marianna Fanti
                  ... Di operazione luna avevo gia scritto. Non mi ha entusiasmato, ma in quel caso la sceneggiatura ben condotta mi aveva fatto apprezzare anche un soggetto
                  Message 8 of 16 , Apr 7, 2008
                    --- In bvzm@yahoogroups.com, Polfish <polfish@...> wrote:
                    >
                    > Neanch'io sono una lettrice della prima ora...e a me è piaciuto "Il
                    > ritorno dell'Etrusco" mentre "Operazione luna" invece non mi è
                    > piaciuto. Certo, cerca cerca si può trovare qualcosa da ridire su
                    > qualsiasi albo.

                    Di operazione luna avevo gia' scritto. Non mi ha entusiasmato, ma in
                    quel caso la sceneggiatura ben condotta mi aveva fatto apprezzare
                    anche un soggetto che al contrario non mi aveva detto molto.

                    E' chiaro che "cerca cerca" si puo' trovare da ridire su tutto, ma le
                    critiche che ho fatto io e che ha fatto qualcun altro (anche se non
                    qui, su ayaaaak nei form dei voti) non sono proprio un "cerca cerca",
                    un pelo nell'uovo. Sono critiche macro e non micro.


                    >
                    > In quanto alle frasi dette dal Etrusco (atlantideo) risvegliato, beh!
                    > immaginatevi di trovarvi in una situazione analoga con il cervello
                    forse
                    > fatto a polpette dopo anni di radiazioni o quello che è e vediamo che
                    > frasi escono fuori.... :-) Anni fa ho letto un libro in cui una coppia
                    > veniva risvegliata dagli scienziati odierni dopo migliaia di anni di
                    > ibernazione sotto i ghiacci dell'Antartide, in quel caso la donna
                    viene
                    > risvegliata prima e le frasi che dice sono simili a quelle
                    dell'etrusco.

                    Ovvero "questa frase non significa nulla", "questa frase e' un
                    riempitivo" e "questa volta non e' colpa di Recagno"?
                    (vado a memoria....il merito della "traduzione" va a mio marito)

                    UE', ma che libro era??? :-D


                    Ciao,
                    Marianna
                  • Polfish
                    Purtroppo non ricordo ne il nome ne l autore del libro. L ho letto in spagnolo mentre ero in vacanza a Buenos Aires, la mia vacanza prima dell inizio
                    Message 9 of 16 , Apr 7, 2008
                      Purtroppo non ricordo ne' il nome ne' l'autore del libro. L'ho letto in
                      spagnolo mentre ero in vacanza a Buenos Aires, la mia vacanza prima
                      dell'inizio dell'università (e qua potrei partire con un bel tango di
                      Gardel "mi Buenos Aires querido quando yo te vuelva a ver....") quindi
                      parliamo di... beh! non vi dico quanti anni fa.
                      Degli scienziati forse geologi fanno ricerca in Antartide, trovano per
                      caso i resti di una civiltà esistita migliaia di anni fa, più progredita
                      scientificamente della nostra e ormai dimenticata, ma non era
                      Atlantide. Trovano i resti di un laboratorio in cui ci sono i corpi in
                      ibernazione di una donna e un uomo. Svegliano prima la donna perché il
                      corpo dell'uomo sembra di essersi deteriorato. Lei svegliandosi crede
                      che l'uomo fosse un "cattivo" per cui a un certo punto in qualche modo
                      lo aggredisce. Invece era suo marito nonché grande scienziato ma quando
                      gli scienziati odierni se ne rendono conto ormai era troppo tardi.
                      Credo che lei prenda del veleno e che finisca piuttosto male. Detto così
                      sembra orrendo ma non era male da leggere, anzi ricordo che mi era piaciuto.

                      Polfish
                      www.romabimbi.it

                      Marianna Fanti ha scritto:
                      > Ovvero "questa frase non significa nulla", "questa frase e'
                      > unriempitivo" e "questa volta non e' colpa di Recagno"?(vado a
                      > memoria....il merito della "traduzione" va a mio marito)UE', ma che
                      > libro era??? :-D
                      >
                      > Ciao,
                      > Marianna
                      >
                      >
                      >
                    • Marianna Fanti
                      No, no, forse mi sono spiegata male... questa frase e un riempitivo e questa frase non significa nulla non sono frasi inventate da me o da mio marito per
                      Message 10 of 16 , Apr 7, 2008
                        No, no, forse mi sono spiegata male...
                        "questa frase e' un riempitivo" e "questa frase non significa nulla"
                        non sono frasi inventate da me o da mio marito per dire "ma ve' che
                        schifo di dialoghi". No!
                        Intendevo dire che le frasi in "etrusco" dell'omino, le scritte
                        etrusche dentro alle nuvolette, se opprtunamente lette dicono proprio
                        le frasi che ho riportato sopra!

                        marianna

                        --- In bvzm@yahoogroups.com, Polfish <polfish@...> wrote:
                        >
                        >
                        >
                        > Purtroppo non ricordo ne' il nome ne' l'autore del libro. L'ho
                        letto in
                        > spagnolo mentre ero in vacanza a Buenos Aires, la mia vacanza prima
                        > dell'inizio dell'università (e qua potrei partire con un bel tango di
                        > Gardel "mi Buenos Aires querido quando yo te vuelva a ver....") quindi
                        > parliamo di... beh! non vi dico quanti anni fa.
                        > Degli scienziati forse geologi fanno ricerca in Antartide, trovano per
                        > caso i resti di una civiltà esistita migliaia di anni fa, più
                        progredita
                        > scientificamente della nostra e ormai dimenticata, ma non era
                        > Atlantide. Trovano i resti di un laboratorio in cui ci sono i corpi in
                        > ibernazione di una donna e un uomo. Svegliano prima la donna perché il
                        > corpo dell'uomo sembra di essersi deteriorato. Lei svegliandosi crede
                        > che l'uomo fosse un "cattivo" per cui a un certo punto in qualche modo
                        > lo aggredisce. Invece era suo marito nonché grande scienziato ma quando
                        > gli scienziati odierni se ne rendono conto ormai era troppo tardi.
                        > Credo che lei prenda del veleno e che finisca piuttosto male. Detto
                        così
                        > sembra orrendo ma non era male da leggere, anzi ricordo che mi era
                        piaciuto.
                        >
                        > Polfish
                        > www.romabimbi.it
                        >
                        > Marianna Fanti ha scritto:
                        > > Ovvero "questa frase non significa nulla", "questa frase e'
                        > > unriempitivo" e "questa volta non e' colpa di Recagno"?(vado a
                        > > memoria....il merito della "traduzione" va a mio marito)UE', ma che
                        > > libro era??? :-D
                        > >
                        > > Ciao,
                        > > Marianna
                        > >
                        > >
                        > >
                        >
                      • Polfish
                        ... Tutto chiaro! :-D Polfish
                        Message 11 of 16 , Apr 7, 2008
                          Marianna Fanti ha scritto:
                          > No, no, forse mi sono spiegata male...
                          > "questa frase e' un riempitivo" e "questa frase non significa nulla"
                          > non sono frasi inventate da me o da mio marito per dire "ma ve' che
                          > schifo di dialoghi". No!
                          > Intendevo dire che le frasi in "etrusco" dell'omino, le scritte
                          > etrusche dentro alle nuvolette, se opprtunamente lette dicono proprio
                          > le frasi che ho riportato sopra!
                          >
                          > marianna
                          >
                          Tutto chiaro! :-D

                          Polfish
                        • Altavilla Attilio
                          ... oddio, quando è uscito questo Bis? attilio Ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate ed a
                          Message 12 of 16 , Apr 8, 2008
                            oduarpa2000 scrive:



                            >ho sempre apprezzato Ongaro,soprattutto nell'ottimo Bis "Il
                            >Segreto Della Mummia"



                            oddio, quando è uscito questo Bis?



                            attilio

                            Ai sensi del D.Lgs. 196/2003 si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate ed a uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La invitiamo ad eliminarlo senza copiarlo e a non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie.

                            Pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, you are hereby informed that this message contains confidential information intended only for the use of the addressee. If you are not the addressee, and have received this message by mistake, please delete it and immediately notify us. You may not copy or disseminate this message to anyone. Thank you.


                            [Non-text portions of this message have been removed]
                          • oduarpa2000
                            ... ahi ahi ahi... http://www.ubcfumetti.com/mm/206bis.htm Comunque, contesto che l età sia un criterio utile per valutare se una storia piace o non piace:
                            Message 13 of 16 , Apr 8, 2008
                              --- In bvzm@yahoogroups.com, "Altavilla Attilio"
                              <attilio.altavilla@...> wrote:
                              >
                              > oduarpa2000 scrive:
                              >
                              >
                              >
                              > >ho sempre apprezzato Ongaro,soprattutto nell'ottimo Bis "Il
                              > >Segreto Della Mummia"
                              >
                              >
                              >
                              > oddio, quando è uscito questo Bis?


                              ahi ahi ahi...
                              http://www.ubcfumetti.com/mm/206bis.htm

                              Comunque, contesto che l'età sia un criterio utile per valutare se
                              una storia piace o non piace: c'è sempre tutto un insieme di cose
                              (comprese le condizioni "esterne" - stati emotivi, eventi recenti,
                              ultime letture o film visti, etc. - prima e dopo la lettura di un
                              albo) che condizionano i gusti, sempre soggettivi anche e
                              soprattutto in base all'argomento trattato.
                              ciao
                              Mario
                            • gigicama
                              ... E vero, solo che quando ero piu giovane, e avevo tanto ma tanto di quel buon tempo libero, mi prendevo le storie piu belle e le leggevo e le rileggevo
                              Message 14 of 16 , Apr 8, 2008
                                --- oduarpa2000 <blustrip@...> ha scritto:


                                > Comunque, contesto che l'età sia un criterio utile
                                > per valutare se
                                > una storia piace o non piace: c'è sempre tutto un
                                > insieme di cose
                                > (comprese le condizioni "esterne" - stati emotivi,
                                > eventi recenti,
                                > ultime letture o film visti, etc. - prima e dopo la
                                > lettura di un
                                > albo) che condizionano i gusti, sempre soggettivi
                                > anche e
                                > soprattutto in base all'argomento trattato.

                                E' vero, solo che quando ero piu' giovane, e avevo
                                tanto ma tanto di quel buon tempo libero, mi prendevo
                                le storie piu' belle e le leggevo e le rileggevo allo
                                sfinimento, le interiorizzavo quasi.
                                Adesso a malapena ho il tempo di leggere l'ultimo
                                numero, sotto le coperte rubando il tempo al sonno del
                                giusto.
                                Lo credo che adesso dico "MM non e 'piu' quello di una volta"!


                                Inviato da Yahoo! Mail.
                                La casella di posta intelligente.
                                http://it.docs.yahoo.com/mail/overview/index.html
                              • fabio milito_pagliara
                                On Sat, Apr 5, 2008 at 10:11 PM, gigicama wrote: . ... dubito sia un fatto anagrafico o di prima ora, quando usci Martin io stavo alle
                                Message 15 of 16 , Apr 9, 2008
                                  On Sat, Apr 5, 2008 at 10:11 PM, gigicama <gigicama@...> wrote:
                                  .
                                  >
                                  > SOno diametralmente in disaccordo.
                                  > A me come era piaciuta moltissimo la storia della
                                  > luna, ceh invece pare essere disprezzata dai piu' ,
                                  > cosi' ha lasciato freddino questa. Si vede proprio che
                                  > non sono un lettore di MM della prima ora (quando e'
                                  > uscito il primo numero dovevo essere alle medie).
                                  > Da quel poco che ho potuto leggere delle vecchie
                                  > storie, questa del Maxi ricalca proprio quelle del
                                  > primo decennio di MM. Preferisco le piu' recenti. Per
                                  > piacere, BVZA, nello scrivere le storie tieni conto
                                  > anche cei gusti di quelli come me! Va' avanti cosi'
                                  > che vai bene.

                                  dubito sia un fatto anagrafico o di prima ora, quando usci Martin io
                                  stavo alle superiori....

                                  --
                                  saluti, Fabio Milito Pagliara
                                  fmplibri.blogspot.com
                                Your message has been successfully submitted and would be delivered to recipients shortly.